Bagno di Romagna. Il sindaco fa il punto sul Dpcm

Oggetto: chiarimenti e raccomandazioni a seguito del D.P.C.M. 25 ottobre 2020
Cari Cittadini,
a seguito delle prime indicazioni che Vi ho fornito ieri in merito alle nuove misure contenute nell’ultimo
DPCM di ieri e che Vi riporto in allegato per Vostra maggior informazione, Vi fornisco oggi qualche
ulteriore precisazione, che può risultare utile ad una miglior comprensione dei divieti, anche con
riferimento al nostro contesto comunale ed ai prossimi avvenimenti.
Cercando di evitare commenti sulle misure introdotte nonché sui metodi e tempi di intervento,
condivido con Voi la necessità di adeguarci con serietà alle nuove disposizioni, nel tentativo di
preservare al massimo la situazione sanitaria locale, quale condizione primaria per non danneggiare
ulteriormente il tessuto economico e sociale della nostra Comunità. Eventuali contagi o anche solo
estensioni degli isolamenti fiduciari o delle quarantene, infatti, potrebbero incidere negativamente sulle
aperture concesse e sulle attività aperte, con conseguenti ulteriori disagi e danni.
E’ un momento difficile e delicato per tutti. Per le attività chiuse o “toccate” dalle restrizioni è un
ulteriore e grave danno. Per non rendere la situazione ancor più grave, cerchiamo di mantenere la
lucidità e la maturità che ci ha già contraddistinto, rafforzando quel sentimento di vicinanza e inclusione
per superare questo periodo con minori danni possibili.
Qui di seguito una sintesi dei chiarimenti che ritengo utili a seguito delle richieste pervenute:

SPOSTAMENTI LIBERI:
Sugli spostamenti non vige un divieto, ma bensì una raccomandazione. Pertanto, salvo eventuali
ulteriori restrizioni di carattere nazionale anche solo regionale, ad oggi, gli spostamenti tra Comuni e
Regioni sono consentiti. Alla luce di tale libertà, permane comunque la raccomandazione di non
spostarsi, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o
per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi.
SPORT:
Ferma restando la sospensione delle attività di piscine e palestre, l’impianto normativo è tale da ritenere
sospese tutte le attività sportive che si svolgono “al chiuso”. Pertanto, salvo ulteriori diverse
disposizioni, l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere presso centri e circoli sportivi,
pubblici e privati, sono ammesse soltanto se svolte “all’aperto” nel rispetto delle norme di
distanziamento sociale e senza alcun assembramento.
GIOCO DELLE CARTE:
Il gioco delle carte non è stato espressamente vietato. Pertanto, ad oggi risulta consentito nel rispetto
di tutte le norme di sicurezza, ovvero uso della mascherina, sanificazione costante delle mani e
distanziamento di un metro tra i giocatori, in numero massimo di 4 giocatori per tavolo.
PARCHI e GIARDINI PUBBLICI – SENTIERO DEGLI GNOMI:
Fermo restando il divieto di accesso ai parchi tematici e di divertimento, l’accesso a parchi e giardini
pubblici rimane consentito a condizione del rigoroso rispetto del divieto di assembramento,
nonché della distanza di sicurezza di almeno 1 metro.
Rimane consentito l’accesso per i minori ad aree da gioco all’interno di parchi e giardini per svolgere
attività ludica e ricreativa, con obbligo di accompagnamento da parte di genitori o di chi ne ha la
custodia, nel rispetto delle norme vigenti.
Il Sentiero degli Gnomi pertanto, rimane accessibile, ma vengono sospese le attività organizzate di
trattenimento.
TERME DI SANT’AGNESE
Ferma restando la sospensione dei centri benessere e termali, occorre precisare che rimangono aperti i
centri termali con presidio sanitario obbligatorio o che effettuino l’erogazione delle prestazioni
rientranti nei livelli essenziali di assistenza.
Pertanto, ad oggi le Terme di Sant’Agnese rimangono aperte sino alla data già preventivata del
10.01.2021 e garantiscono tutte le prestazioni sanitarie nel rispetto degli standard di sicurezza e delle
linee guida anti-Covid.
CRESIME:
Domenica prossima si terrà presso la Parrocchia di San Piero la Cresima di un folto gruppo di nostri
giovani concittadini cresimandi. Al riguardo, a seguito di vari confronti e nei limiti della competenza del
Sindaco in materia, Vi informo che ad oggi è previsto il mantenimento della funzione religiosa alle
ore 11.00, salvo diverso accordo tra genitori per dividere i cresimandi in due gruppi con anticipazione di
una delle due eventuali funzioni religiose alle ore 9.30.
Al fine di rispettare la capienza della Chiesa e di far partecipare i genitori per ciascun cresimando, è
ammessa la partecipazione alla celebrazione ai soli genitori.
Restano invariate le disposizioni già in vigore per la partecipazione alle celebrazioni religiose,
ovvero utilizzo e mantenimento della mascherina, sanificazione delle mani, distanziamento e divieto di
assembramento sia all’interno dell’edificio che all’esterno del medesimo (es. sagrato).
Sono vietate tuttavia le relative feste e salvi i limiti dei pranzi al ristorante (max. 4 persone per
tavolo).
FESTIVITA’ DEI SANTI e DEI DEFUNTI – CIMITERI:
In vista delle prossime festività dedicate ai santi e ai defunti di domenica 1 e lunedì 2 novembre, mi
preme anticipare alcuni accorgimenti e raccomandazioni al fine di evitare una concentrazione di
avventori nei cimiteri nelle giornate festive.
Pertanto, Vi informo che i cimiteri comunali rimarranno aperti dalle ore 8.00 alle ore 18.00 di ogni
giorno.
Per ampliare la disponibilità di accesso, abbiamo previsto anche l’apertura nelle giornate di lunedì
26/10, 2/11 e 9/11.
Al riguardo, raccomando a tutti di recarsi al cimitero nei giorni precedenti o successivi alla
ricorrenza, in modo da distribuirsi nel corso della settimana. Inoltre, faccio presente gli obblighi di
comportamento vigenti, che richiedono l’accesso ai cimiteri solo se muniti di mascherina, la
sanificazione delle mani ed il mantenimento della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un
metro, nonchè il divieto di creare assembramenti e di stazionare oltre il necessario.
Per Vostra informazione, Vi anticipo gli orari delle Sante Messe che si svolgeranno presso la Cappella
del Cimitero di San Piero: lunedì 2/11 alle ore 16.30; dal 3/11 al 10/11, tutti i giorni alle ore 15.30.
HALLOWEEN:
Il prossimo 31 ottobre ricorre anche la festa di Halloween, che generalmente anima bambini e ragazzi.
Al riguardo, ricordo il divieto generale di feste e di assembramenti, anche nei parchi e giardini
pubblici.
Pertanto, raccomando i genitori dei bambini e i più giovani di evitare assembramenti nelle vie e nei
giardini e di limitare – e se possibile evitare – il consueto giro del “dolcetto-scherezetto”, al fine di
ridurre occasioni di rischio e fenomeni di veicolo del contagio.
Anticipo che nei prossimi giorni verrà introdotta un’ordinanza di divieto di accendere botti e
petardi.
Nei prossimi giorni Vi informerò su eventuali ulteriori chiarimenti che dovessero renderci necessari o
opportuni. Slide DCPM 26 Ottobre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *