Bagno di Romagna. Informazioni in merito alla gestione dei tamponi e della campagna vaccinale

Informazioni in merito alla gestione dei tamponi e della campagna vaccinale.
Cari Cittadini,
cogliamo l’occasione dell’interrogazione consiliare avanzata dal gruppo di minoranza “Un bene in
Comune” per fornirVi alcune informazioni relative alla situazione della gestione dei tamponi e dei
vaccini nel nostro territorio.
Come premessa generale, facciamo presente che dall’origine della pandemia ed in ogni sua fase
evolutiva siamo impegnati in modo quotidiano, costante e continuo nel presidiare i servizi erogati
nonché i disservizi evidenziati dai cittadini, con l’obiettivo di individuare metodi organizzativi tali da
consentire una risposta più efficiente alle esigenze della nostra Comunità.
Un’attività resa complessa non solo dalle dimensioni di questa emergenza ma soprattutto dal fatto che
la gestione dei servizi sanitari, ovvero quelli primariamente necessari in questa situazione, è in capo
direttamente all’AUSL e non in via immediata al Comune.

Per questo la nostra attività è concretata in un continuo rapporto e raccordo con i vari Dipartimenti
AUSL, con i Medici di Medicina Generale e con i volontari che hanno risposto con reattività ed
interesse alle nostre sollecitazioni.
In particolare, per la questione dei tamponi, dopo aver chiesto ed ottenuto dall’Ausl l’attivazione del
drive through nel nostro Comune (prima al Pincio e poi presso il Centro Sportivo), abbiamo preso atto
della difficoltà da parte di Ausl di continuare a fare tamponi in loco a causa di carenza di personale
disponibile ed anche della necessità di mantenere i livelli di efficienza dell’organizzazione complessiva
territoriale a fronte del rilevante aumento dei casi positivi e di isolamento fiduciario.
Al riguardo, occorre tenere presente che la gestione dei tamponi in loco è stata una peculiarità del
nostro Comune, resa possibile anche grazie all’impegno profuso dall’Amministrazione.
Attualmente, abbiamo notizia da parte di AUSL della ri-attivazione del drive through “locale” con il
personale infermieristico, con la collaborazione attiva della struttura Comunale nel garantire gli
spostamenti degli infermieri e la gestione delle richieste, ciò che rende ancor più peculiare la gestione di
questo servizio, ma che risponde all’esigenza di fornire servizi “vicini” ai nostri cittadini.
In un contesto nazionale diffuso e conclamato, in cui possiamo prendere atto ogni giorno delle
difficoltà organizzative di rispondere alle esigenze di effettuare tamponi, riteniamo che questo sforzo
vada quanto meno apprezzato, pur consapevoli che i risultati raggiunti possono sempre essere migliorati
e meglio organizzati.

Per quanto invece riguarda la possibilità di accedere al servizio di tamponi rapidi, ci risulta che le
farmacie del nostro comune hanno dato piena disponibilità fin da subito, ampliando le fasce orarie per
consentire a più persone la possibilità di accedere ai tamponi, anche necessari a fini lavorativi.
Ci preme però ricordare che l’indirizzo dell’Amministrazione, come viene richiesto anche dal ministero
della Salute è di promuovere e raccomandare la campagna vaccinale a tutta la popolazione come
metodo per contrastare questa emergenza sanitaria.
Inoltre, per la questione della somministrazione in loco della terza dose di vaccino anti covid-19,
evidenziamo che AUSL ha disposto la chiusura degli spoke vaccinali su tutta la provincia per le stesse
ragioni espresse in riferimento ai tamponi.
Nonostante ciò, a seguito di una approfondita attività di raccordo abbiamo ricevuto la disponibilità dei
nostri Medici di Medicina Generale ad organizzare le vaccinazioni in loco, ciò che rappresenta ancora
una volta una peculiarità del nostro Comune, quando invece negli altri Comuni non esiste la possibilità
neppure di ottenere la vaccinazione dai Medici con la necessità di doversi recare a Cesena.

Infatti, già da settembre i MMG hanno siglato l’accordo con Ausl per organizzare sedute vaccinali negli
ambulatori della Casa della salute presso l’ospedale Angioloni, partendo dalle persone over 80 oltre a
fragili e vulnerabili di qualsiasi età, per poi continuare con i cittadini over 70 e over 60, con l’impegno di
continuare anche nel 2022 per il resto della popolazione nel caso ci fosse richiesta.
Ci preme sottolineare come in tutta la Valle Savio il nucleo dei MMG di Bagno di Romagna siano stati
gli unici a dare la disponibilità a organizzare le sedute vaccinali garantendo più vaccinazioni in loco
rispetto agli altri comuni di periferia anche della vallata Valle Savio.
A titolo informativo, segnaliamo che da settembre ad oggi i Medici di Medicina Generale hanno
organizzato nove giornate di sedute vaccinali, nel corso delle quali hanno somministrato oltre
1590 vaccini anti-Covid.
Inoltre, visti gli alti numeri tra positivi e isolati dalla fine di novembre anche nel nostro comune,
l’Assessore ai sevizi sociali si è immediatamente attivata richiedendo anche in comitato di distretto welfare (Verbale 2/12/2021) supporto e sostegno per le persone anziane sole e senza rete familiare isolate
e in quarantena. Infatti, lo sportello dei Servizi Sociali è a disposizione per raccogliere le necessità delle
persone che vivono sole o con rete familiare assente per supporto alla prenotazione del vaccino o bisogno di essere accompagnate alle vaccinazioni o aiuti a domicilio.
Ad oggi, inoltre, i Servizi Sociali hanno monitorato e contattato gli anziani in carico ai servizi e dato
supporto per la prenotazione della terza dose anti-covid o per altre esigenze personali per affrontare al
meglio lo stato di emergenza sanitaria.
Sempre in riferimento alla campagna vaccinale, stiamo anche lavorando al fine di migliorare la
possibilità di prenotazione senza intasare il Cup ne tantomeno la segreteria dei medici, ma cercando di
dare una risposta ai cittadini che sono in attesa di prenotare il vaccino in loco e che appartengono alla
categoria over 60 o con fragilità, mettendo a disposizione il personale dello Sportello Sociale.
Non solo. A titolo di opportuna e necessaria conoscenza, in questi giorni abbiamo cercato di gestire
anche le difficoltà segnalate dai cittadini nel contattare sia guardia medica che la segreteria dei
medici. Ci siamo immediatamente mossi, contattando i dirigenti Ausl per segnalare le
difficoltà riscontrate dai nostri cittadini e chiedere una soluzione. Ci viene evidenziato che il problema è
il sovraccarico di richieste che, nonostante le trenta linee della guardia medica e il potenziamento con le
due linee della segreteria dei medici, non riesce ad essere smaltito in tempi brevi. Questa risposta che ci
viene data non è per noi una soluzione e continueremo a chiedere maggior celerità e garanzia di
servizio per i nostri cittadini.
Certamente, continueremo a tenere monitorata la situazione e continuiamo a restare a Vostra
disposizione per rafforzare una collaborazione utile a superare eventuali ulteriori criticità e disservizi,
auspicando di uscire presto e indenni da questa pandemia.

Il Sindaco
Avv. Marco Baccini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *