BAGNO DI ROMAGNA. Informazioni utili in caso di forti nevicate e norme di comportamento individuali. Comunicato del Sindaco Marco Baccini

Cari cittadini,
in vista delle previsioni dei prossimi giorni, che prevedono il rischio di precipitazioni nevose ed anche
un abbassamento considerevole delle temperature, ritengo opportuno ricordarVi alcuni comportamenti
utili da tenere al verificarsi di fenomeni di ghiaccio o neve, al fine di contribuire al mantenimento – per
quanto possibile – della normalità della situazione e, in ogni caso, per agevolare le operazioni.
Si tratta di normali accorgimenti che rientrano nei comportamenti civici di ciascun cittadino che vive in
un territorio di montagna, nella consapevolezza ed esperienza che il piccolo gesto di ognuno
contribuisce fattivamente alla buona gestione della situazione complessiva dei nostri centri abitati. Pur
nella convinzione che la nostra comunità è capace di adottare ogni precauzione e pronta ad affrontare
le relative circostanze connesse al clima di montagna, Vi segnaliamo qui di seguito alcune indicazioni,
per nostra premura e Vostra maggior conoscenza.
Attivazione del Comune
● Le condizioni atmosferiche vengono costantemente monitorate e, nel momento in cui vengono
annunciate probabili nevicate sul territorio, gli uffici preposti sono posti in stato di allerta.
● Al verificarsi di nevicate, una volta raggiunti determinati livelli del manto nevoso, intervengono
mezzi spartineve e i relativi addetti, che hanno il compito prioritario di rendere il più possibile
percorribili le strade pubbliche ed i marciapiedi nei centri urbani, secondo un programma di
interventi che segue il criterio delle priorità, ma che può venire modificato o integrato di volta in
volta, in base alle peculiarità concrete dell’evento. In via generale, il programma degli interventi
richiede gli addetti si concentrino prioritariamente nella pulizia degli accessi alle Scuole ed
all’Ospedale, per poi intervenire sui marciapiedi nei centri abitati, sempre con un criterio che
privilegia l’accesso e il collegamento a luoghi sensibili, come gli Uffici pubblici, le farmacie, etc..
● Nel più breve tempo possibile entrano in funzione i mezzi spargi-sale sulle strade e sui
marciapiedi, sempre secondo una graduazione delle priorità, al fine di evitare la formazione di
ghiaccio.
● Se necessario, si provvede all’eventuale chiusura delle scuole e, in caso di dichiarazione di evento di
Protezione Civile, si procede all’attivazione del Contro Operativo Comunale, che, nell’ambito della
gestione dell’emergenze, assume tutti i provvedimenti e le azioni necessari, quali coordinamento dei
volontari, soccorso ai cittadini in difficoltà e altre forme di assistenza alla popolazione, censimento
dei danni.
● Eventuali ritardi nelle operazioni posso essere quindi causati da emergenze contingenti non
previste, come guasti improvvisi ai mezzi oppure connesse a danni emergenti da gestire (cadute di
alberi, cedimenti stradali, etc.).

Neve e ghiaccio: comportamenti individuali per i cittadini
● Durante e dopo una nevicata anche i cittadini sono chiamati a collaborare, adottando in primo
luogo comportamenti adeguati e conseguenti e adoperandosi con accorgimenti e/o azioni volti a
contribuire a normalizzare la situazione di disagio causata dall’evento, modificando, se necessario,
anche le proprie abitudini.
● Il singolo cittadino e la singola attività commerciale hanno l’onere di rimuovere la neve dal proprio
passo carraio o dal proprio accesso privato, compresa la porzione di marciapiede prospiciente.
● La neve spalata deve essere accumulata ai lati del passo carraio e non buttata in mezzo alla strada,
al fine di non ostacolare le operazioni di pulizia.
● L’utilizzo dell’automobile è consigliato soltanto in caso di assoluta necessità ed in ogni caso
adoperando adeguate dotazioni invernali (catene, pneumatici da neve), moderando attentamente la
velocità e mantenendo le distanze di sicurezza, in funzione dello stato del fondo stradale.
● Ove possibile, è consigliato di non parcheggiare la propria auto su strade e/o aree pubbliche, ma di
ricoverarla in aree private e garage, al fine di agevolare il lavoro di sgombero neve.
● Mantenersi sempre aggiornati sulla situazione di emergenza.
● Non camminare nelle vicinanze di alberi e prestare attenzione, soprattutto in fase di disgelo, ai
blocchi di neve o ai ghiaccioli che possono cadere dai tetti.
● Indossare vestiario e calzature adeguati.
● E’ richiesto di controllare i tetti di proprietà sia in aree private che al confine di strade e aree
pubbliche e rimuovere – in condizioni di sicurezza – accumuli eccessivi di neve sui tetti, al fine di
evitare il pericolo di caduta di neve o ghiaccioli.
● E’ altersì richiesto di controllare le condizioni di stabilità degli alberi di proprietà sia in aree private
che al confine di strade e aree pubbliche, intervenendo – in condizioni di sicurezza – al fine di
evitare il pericolo di caduta degli stessi o dei rami.
● Il sale può essere usato per intervenire su ghiaccio di limitato spessore ed in ogni caso mai su
pavimentazioni in pietra o aree verdi, che si potrebbero danneggiare. In caso di forti nevicate è
necessario rimuovere completamente la neve non compatta e spargere il sale sul ghiaccio
sottostante, con l’avvertenza di non rilasciare sale sulla neve fresca, in quanto non produrrebbe
alcun effetto. Il quantitativo di sale deve essere proporzionale allo spessore di ghiaccio: per
sciogliere un centimetro di neve occorrono circa 50 grammi a metro quadrato, quindi con un
kilogrammo di sale si possono trattare circa 20 metri quadrati di superficie.
● Non usare mai acqua per eliminare cumuli di neve e ghiaccio, in particolare se su di essi è stato in
precedenza sparso sale.
● Non utilizzare mai sale su pavimentazioni in pietra, al fine di evitarne la corrosione. Su tali superfici
è indicato l’utilizzo di sabbia media, ghiaino, o prodotti specificamente appropriati.

NUMERI UTILI
− Comune di Bagno di Romagna tel. 0543 900411;
− Centro Operativo Comunale (solo in caso di attivazione) tel. 0543 900447;
− Comando Polizia Municipale Comune di Bagno di Romagna tel. 0543 900404;
− Numero Unico Emergenze (Carabinieri, Polizia di Stato, Emergenza Sanitaria) tel. 112;
− Corpo Nazionale Vigili del Fuoco tel. 115;

− Stazione Carabinieri San Piero in Bagno tel. 0543 917149;
− Stazione Carabinieri Bagno di Romagna tel. 0543 911010;
− Polizia Stradale Sottosezione Bagno di Romagna tel: 0543 900911;
− Polizia Provinciale tel .0543 706462;
− Provincia di Forlì-Cesena cell. 3292103080;
− Presidio Ospedaliero (Ospedale Angioloni) di S. Piero in Bagno Tel. 0543 904111 ;
− Corpo Forestale dello Stato tel. 1515;
− ENEL segnalazione guasti rete tel. 803500;
− Farmacie: San Piero in Bagno tel. 0543 917151, Bagno di Romagna tel. 0543 911012;
− HERA s.p.a. 800 713 900;
− ANAS tel. 051 63011067, 051 63011067, cell. 3358100761;
− SGR gas tel. 800900147;
− Telecom 187.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *