BAGNO DI ROMAGNA. Trasporti abusivi e camionista con patente revocata, bilancio dei controlli della Polizia Stradale su E45

Nel corso della settimana, la Polizia Stradale ha intensificato l’attività di tutela della regolarità dei trasporti internazionali di merci e di persone, nel corso della quale sono stati eseguiti oltre 100 controlli di conducenti professionali e rilevate 39 sanzioni amministrative, col ritiro di 3 documenti di circolazione,  3 patenti di guida ed il fermo amministrativo di 4 veicoli. Particolare attenzione è stata rivolta alla circolazione sulla E45, asse viario che costituisce la principale alternativa all’autostrada A-1 nella direttrice nord-sud del Paese, dove la sottosezione di Bagno di Romagna ha sanzionato un vettore ucraino che effettuava il trasporto internazionale di merci abusivo in quanto privo del necessario titolo autorizzativo.

Gli agenti dello stesso reparto hanno anche rintracciato e sanzionato un autista slovacco che effettuava il trasporto internazionale di merci senza essere munito della Carta di Qualificazione del Conducente, ossia la patente per gli autisti professionali. Ad un autista rumeno, da anni residente in Italia ed operante per conto di una azienda di autotrasporti umbra, è stata invece ritirata la patente di guida già sospesa per un anno a causa di un incidente stradale nonostante ciò  l’autista continuava ad esercitare la professione pur dovendo scontare ancora oltre sette mesi di sospensione. Il mezzo è stato sottoposto a fermo amministrativo per 3 mesi, con la segnalazione al Prefetto per l’emissione del decreto che dispone la revoca del documento di guida.  L’azienda proprietaria del mezzo ha potuto comunque recuperare il veicolo, che è stato  affidato ad un altro autista.

Sull’autostrada A-14 gli agenti della Sottosezione di Forlì, nell’area di servizio “Rubicone” hanno rintracciato un cittadino albanese alla guida della sua Volkwagen Golf munito di patente falsa, procedendo al sequestro del documento e segnalando i fatti all’Autorità Giudiziaria. Nell’area di servizio “Bevano”, gli stessi operatori hanno controllato a bordo di una vettura Mercedes immatricolata in Francia 3 cittadini di nazionalità georgiana, con precedenti penali, che si trovavano clandestinamente in Italia. Per  gli stessi sono state avviate le procedure di espulsione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *