BAGNO DI ROMAGNA. Trasporti scolastici: messaggio del Sindaco Marco Baccini ai cittadini

 

Care Famiglie, cari Cittadini,  

Vi informo che stiamo continuando a portare avanti l’attenzione ed il lavoro per migliorare il trasporto  scolastico dei nostri studenti.  

Già nei primi giorni di apertura delle scuole, ci siamo attivati per risolvere un problema di coincidenze  delle linee che raggiungevano Cesena, che per varie circostanze arrivavano in ritardo. Insieme a qualche  genitore, che ci ha esposto il problema, abbiamo cercato le soluzioni possibili, che Start Romagna e  AMR (la società che pianifica le linee) hanno cercato di risolvere.  

Anche oggi, dopo che abbiamo ricevuto la segnalazione di una famiglia, abbiamo immediatamente  preso in carico un’altra problematica, che riguarda la linea 138 di ritorno da Cesena, per la quale  abbiamo chiesto l’attivazione di un mezzo ulteriore. Ci è stato segnalato, infatti, che soprattutto nella  giornata di martedì, a causa della presenza alle 13.35 di un solo mezzo per il rientro verso il nostro 

Comune, numerosi studenti, stante l’insufficienza di posti sul mezzo, sono costretti ad attendere per  circa un’ora la corsa successiva prevista per le 14.20.  

Per quanto riguarda invece i trasporti scolastici gestiti direttamente dal Comune per gli studenti fino alla  scuola media, abbiamo avanzato richiesta alla Regione di rimborsare i Comuni dai costi di gestione  diretta, in modo da permetterci di esentare le famiglie dai relativi abbonamenti.  

La Regione, infatti, ha avviato una manovra che tende ad arrivare in pochi mesi alla completa esenzione  dei trasporti scolastici regionali (quelli che nel nostro territorio vengono gestiti da Start Romagna, per  intenderci). Tale azione, che apprezzo e credo essere utilissima per facilitare i nostri giovani e le loro  famiglie ad affrontare in maniera più agevole, convinta e proficua il percorso scolastico, tuttavia non  prende in considerazione il trasporto scolastico gestito direttamente dai Comuni.  

In riferimento a piccoli Comuni come il nostro, che gestiscono direttamente il trasporto scolastico, la  manovra – così come strutturata – pone la difficoltà di riconoscere ai propri cittadini un trattamento uguale, anche volendo perseguire politicamente questa iniziativa.  

Da una parte, per i Comuni montani che amministrano un vasto territorio abitato, la gestione diretta è un servizio di maggior qualità, che risponde ad esigenze peculiari di famiglie e studenti. Dall’altra, tuttavia, prevedere l’esenzione per le famiglie dal pagamento di un contributo ai costi di gestione è  impossibile per questioni oggettive di bilancio.  

Questa differenza pertanto determinerebbe una disparità di trattamento a danno di quei cittadini che  già scontano i disagi ed i maggiori costi che il vivere in aree interne comporta.  

Auspicando di portare dei miglioramenti complessivi per tutte le famiglie e gli studenti, Vi tengo  aggiornati su ogni sviluppo. Un caro saluto.  

 

  Il Sindaco  

Avv. Marco Baccini 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *