Cesena. Centri estivi 3-13 anni, 95 mila euro di contributi a favore dei gestori

centri estivi 3-13 anni, 95 mila euro di contributi a favore dei gestori

assessora carmelina labruzzo: “sostenere i bisogni delle famiglie e i servizi a loro dedicati è di fondamentale importanza”

Una misura a sostegno dei centri estivi privati accreditati in relazione alle attività svolte nel corso del 2021. A partire da oggi, fino a martedì 30 novembre, gli enti gestori che operano sul territorio di Cesena possono richiedere i contributi messi a disposizione dal Comune ed equivalenti a un pacchetto complessivo pari a 95.475,00 euro. Si tratta di risorse stanziate dal Ministero delle Pari Opportunità e della Famiglia, e in parte dall’Amministrazione comunale di Cesena, con l’obiettivo di sostenere l’offerta dei centri estivi per le famiglie e di favorire la partecipazione di un ampio numero di bambini, penalizzati dal lungo periodo di limitazione della socialità e delle opportunità ludiche, a causa delle misure di contrasto della pandemia.

 

“Accompagnare le famiglie e sostenere le attività dei gestori – commenta l’Assessora alle politiche per la Famiglia e la Persona Carmelina Labruzzo – è di fondamentale importanza soprattutto a seguito di un momento storico particolarmente complicato, segnato dalle difficoltà della pandemia, che ha richiesto sacrifici non minimi alle famiglie. I centri estivi infatti hanno consentito ai bambini e ai ragazzi dai 3 ai 13 anni di ritrovarsi e di svolgere insieme e nel segno della socialità le attività proposte. Rappresentano un’occasione educativa di apprendimento ma anche una realtà che consente ai genitori di poter conciliare le esigenze professionali ai bisogni familiari. Non trascurabile inoltre è stato l’impegno dei gestori, circa trenta i soggetti privati accreditati a cui si aggiungono i centri estivi comunali dei Nidi e della Scuola d’infanzia, che si sono adeguati al Protocollo regionale, condiviso e approvato sulla base delle Linee guida nazionali, anche acquistando dispositivi di protezione individuale e prodotti di sanificazione, e adottando tutte le misure di sicurezza richieste dall’emergenza Covid-19. Per queste ragioni – prosegue l’Assessora – sosteniamo concretamente le famiglie e i gestori mettendo a loro disposizione un pacchetto di risorse atto ad abbattere da una parte le rette e dall’altra i costi delle attività”.

 

Sono 1069 le famiglie che hanno ottenuto i contributi e a partire da oggi i trenta centri estivi privati accreditati che operano sul territorio comunale di Cesena possono richiedere i “ristori” rispondendo all’Avviso pubblico per l’assegnazione di contributi per la frequenza ai Centri estivi per bambine/i ragazze/i da 3 a 13 anni. Tutte le informazioni sono reperibili sul sito del Comune di Cesena nella sezione Servizi educativi (https://www.comune.cesena.fc.it/serviziscolastici).

 

La domanda può essere presentata – entro martedì 30 novembre – dai soggetti gestori di Centri Estivi o di analoghe attività ludico- ricreative ed educative estive, accreditati dal Comune di Cesena che hanno sede legale nel territorio comunale o che hanno sviluppato l’attività del centro estivo nell’ambito dello stesso, appartenenti alle seguenti categorie: associazioni di volontariato e di promozione sociale; imprese/cooperative sociali; polisportive, associazioni sportive dilettantistiche e simili; enti ecclesiastici e di culto dotati di personalità giuridica; altri soggetti che perseguono finalità educative/ricreative e/o sportive e/o socioculturali a favore di minori.

 

 

Cesena, 17 novembre 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *