CESENA. GINNASTICA ARTISTICA – DOMANI, VENERDI’ 5 MARZO, PARTE IL CAMPIONATO DELLA US RENATO SERRA

 

Toccherà proprio alla neo-promossa Us Renato Serra aprire ufficialmente il campionato nazionale di serie B venerdì prossimo nella prestigiosa cornice del “Palarossini” di Ancona. Il sorteggio, infatti, ha assegnato proprio al team cesenate il “pettorale” numero uno: “Le pressioni non mancheranno – sorride il coach Massimiliano Gallina – perché partire per primi, sul piano mentale, non è certo un vantaggio. Ma in ogni caso, presto o tardi, in pedana devi comunque scendere e allora ci faremo trovare pronti”. 

Le ginnaste cesenati si cimenteranno, nell’ordine, in corpo libero, volteggio, parallele e trave. La formula è quella delle quattro atlete in gara con il computo dei tre migliori punteggi. 

Non ci sarà Giulia Sala che non ha recuperato dal problema al ginocchio e dunque salterà le prime due gare di campionato con la speranza di recuperarla almeno per la terza prova. 

Fino alla scorsa settimana, la formazione di partenza sembrava fatta: quattro attrezzi Elisa Agosti e Chiara Barzasi, tre attrezzi Veronica Mauri ed il capitano Alice Linguerri, uno Giada Maraldi e Carolina Carlucci. Poi, negli ultimi giorni, l’imprevisto che scortica ogni vigilia: l’infiammazione al piede di Elisa Agosti, neo-atleta R.O.G. (Road Olimpic Games) che sarà dunque obbligata ad un programma ridotto: “Sicuramente farà le parallele – anticipa sconsolato Gallina – l’unico esercizio in cui l’arto non è sollecitato, ma ben difficilmente riuscirà a cimentarsi anche negli altri esercizi”. 

“La sua defezione si farà sentire – aggiunge il coach Marina Meldoli – perché Elisa è una delle nostre due punte e perderla al debutto è un vero peccato. Stiamo monitorando la situazione giorno dopo giorno per capire se ci siano i presupposti per un suo recupero in extremis ma ad oggi, quando carica, il piede le fa male e dunque sarà molto difficile vederla negli altri tre esercizi. Se i nostri timori dovessero essere confermati è chiaro che dovremo chiedere qualcosa in più ad Alice Linguerri che volevamo sgravare di qualche fatica e che, invece, proprio per sopperire all’assenza di Elisa, dovrà cimentarsi in tutti e quattro gli attrezzi”. 

E con la rosa decimata, ad Ancona diventerà decisiva la new-entry Carolina Carlucci (classe 2008), baby-talento cesenate di Diolaguardia che, da Junior, debutterà subito su un palcoscenico nazionale: “Valuteremo in questi giorni come impiegarla – aggiunge Marina Meldoli – ma è chiaro che, rispetto ai programmi iniziali, Carolina dovrà fare qualcosa in più”.  

Malgrado i problemi di questi giorni ed una formazione un po’ rimaneggiata gli obiettivi però non cambiano: “Per questa prima gara – spiega Gallina – mi andrebbe bene il podio. In ogni caso, al di là del risultato finale, ciò che conta è dare il massimo e poi per i bilanci avremo tempo. Del resto, anche se sulla carta abbiamo valori importanti, sarà una stagione con tante incognite”. 

“A prescindere dal piazzamento io mi auguro di vedere una gara all’altezza delle nostre potenzialità – conclude coach Meldoli – l’assenza di Elisa richiederà da parte del gruppo una bella reazione di carattere e, anche se le incognite in una gara d’esordio sono sempre dietro l’angolo, i presupposti per ben figurare ci sono tutti”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *