Cesena. La polizia locale di Cesena, Montiano e Mercato Saraceno celebra il santo patrono San Sebastiano

La polizia locale di cesena, montiano e mercato saraceno celebra il santo patrono san sebastiano

tutela dell’ambiente, sicurezza stradale, potenziamento del presidio del territorio caratterizzeranno l’attività del 2022

 

 

Si è rinnovato questa mattina a Cesena l’appuntamento con San Sebastiano Martire, patrono della Polizia Locale, comandante dei pretoriani e scelto da papa Pio XII nel 1957 “quale custode di tutti i preposti all’ordine pubblico”. Per la solenne occasione il Corpo di Polizia Locale di Cesena, Montiano e Mercato Saraceno, con il suo comandante Andrea Piselli, si è riunito nella Sala del Consiglio del Municipio insieme al Sindaco Enzo Lattuca e all’Assessore con delega alla Polizia Locale Luca Ferrini. Una cerimonia sobria e ridotta, nel pieno rispetto delle norme anti contagio attualmente in vigore, nel corso della quale sono stati consegnati gli elogi a quattro assistenti che nel 2021 si sono distinti per particolari meriti. I riconoscimenti sono andati agli assistenti Cinzia Rossi, Edoardo Priore, Giorgio Trozzi e Manuela Casadei.

 

L’occasione è servita all’Amministrazione e al Corpo di Polizia Locale per fare il punto anche sugli obiettivi futuri e sulle priorità che caratterizzeranno l’attività di controllo e presidio sul territorio nel corso del 2022. “Siamo felici – ha commentato l’Assessore Luca Ferrini – di poter celebrare con voi, anche se a ranghi ridotti e con la massima attenzione precauzionale, il Santo patrono del Corpo. È questo un momento di riflessione su quello che è stato fatto e sugli obiettivi che ci prefiggiamo di raggiungere. La collaborazione tra il Corpo di Polizia Locale e l’Amministrazione è proficua e da sempre improntata su un confronto leale. Nel corso dell’ultimo anno di attività i nostri agenti si sono distinti per capacità organizzativa e massima vicinanza ai bisogni della popolazione. Stiamo affrontando un momento storico complesso e i cittadini hanno bisogno di poter contare su tutti voi. Per questa ragione, proprio per rispondere alle esigenze del territorio e per garantire un massimo presidio, ad ottobre sono arrivati dieci nuovi agenti opportunamente preparati e formati da un prezioso gruppo di istruttori. A febbraio inoltre entreranno in servizio altri 7 agenti, tutti selezionati con attenzione per affiancare i colleghi nello svolgimento delle attività sul territorio e di pronto intervento. Guardando ai prossimi mesi – ha proseguito l’Assessore – ci sono precise priorità già a partire dalla sicurezza sulle strade. Nel 2021 abbiamo registrato un incremento dei sinistri ed è emersa la necessità di un controllo più ferreo. Non trascurabile e di primaria importanze è il tema dell’ambiente. Il Comandante Piselli, al fine di contrastare la maleducazione ambientale, ha assicurato un potenziamento delle attività di verifica e di screening dei presidi di vigilanza in merito al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti. Infine, potenzieremo la presenza nel centro storico e su tutto il territorio per trasmettere al cittadino un’idea di sicurezza percettibile.

 

“La vicenda umana di San Sebastiano – ha commentato il Comandante Andrea Piselli – ci lascia riflettere sull’attuale contesto di crisi che noi tutti viviamo ormai da due anni. Proprio per rispondere alle nuove necessità e per assicurare vicinanza ai cittadini che la Polizia Locale ha assunto, ulteriormente, un ruolo di protagonista – fra le altre Istituzioni – nella vita sociale e nella resistenza del Paese. La Polizia Locale c’è stata sempre e comunque assolvendo i suoi impegni con costanza e guidata da un forte spirito di servizio della comunità. Oltre al rinnovato impegno sul fronte pandemico, in questo nuovo anno daremo seguito agli indirizzi strategici indicati dall’Amministrazione comunale: tutela dell’ambiente, sotto continua minaccia; azione di vigilanza che sfrutti ogni risorsa tecnologica e investigativa per elevare al massimo gli accertamenti; potenziamento dell’attività della Polizia stradale, con particolare riguardo all’incolumità pubblica. A queste tre macroaree aggiungiamo la digitalizzazione dei procedimenti e la relativa riduzione dei costi di esercizio in un’ottica di risparmio virtuoso”.

 

 

 

Cesena, 20 gennaio 2022

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.