CESENA. Lavori sul viadotto “J. F. Kennedy” e avvio del nuovo anno scolastico. Tutte le modifiche al Trasporto Pubblico Locale

 

A seguito del completamento dei lavori lungo la Via Assano e in Piazzale Macrelli, proseguono gli interventi di manutenzione del viadotto “J. F. Kennedy” avviati il 12 aprile e oggi approdati a una tappa importante. Nella giornata di lunedì 30 agosto infatti sono state consegnate in cantiere le prime travi in acciaio che saranno posizionate a partire da lunedì 6 settembre attraverso l’impiego di appositi montatori. Secondo quanto previsto dalla ditta esecutrice dei lavori, il programma è di montare 1 campata a settimana, per un totale complessivo di 7. In contemporanea, verranno eseguite le lavorazioni sulle nuove campate (getti solette, impermeabilizzazione dei marciapiedi, posizionamento del guard rail e recinzioni) e le opere di ripristino del calcestruzzo ammalorato, fino a raggiungere il completamento definitivo dell’infrastruttura previsto per dicembre. I ritardi riscontrati sono dovuti, da una parte, alla difficoltà di approvvigionamento e al contestuale aumento del costo delle materie prime, che ha di fatto rallentato la consegna dell’acciaio necessario per la realizzazione delle travi, e dall’altra, alla presenza di piccole discrepanze dimensionali (non prevedibili) degli appoggi, che hanno comportato la ridefinizione dei disegni esecutivi delle 7 campate.

Lo scorso aprile, con la chiusura alla circolazione di questa importante arteria urbana, il traffico è stato deviato sulle vie Cavalcavia e Spadolini, all’altezza del sottopasso dello Stadio, ed è stato istituito un doppio senso di marcia su Via Plauto, Viale Abruzzi e Via Baracca. Oggi inoltre, con l’obiettivo di ridurre al minimo i disagi alla viabilità in vista dell’avvio del nuovo anno scolastico, con particolare riferimento agli spostamenti degli studenti e delle loro famiglie, sono state programmate alcune modifiche al Trasporto Pubblico Locale. Al fine di alleggerire il transito sulla Via Spadolini e per non creare particolare afflusso di mezzi in zona Montefiore e in prossimità degli edifici scolastici presenti nell’area, le linee 1 e 1A lungo la Cervese si immettono nella Via Sirotti con capolinea nel piazzale posteriore della Stazione Ferroviaria. Soluzione individuata, d’accordo con Start Romagna, al fine di non modificare la frequenza giornaliera di una corsa ogni 12 e 20 minuti (gli orari dunque restano invariati).

Modifiche anche per la linea 12 (solo corse scolastiche) Capannaguzzo-Barriera, che si fermerà sul retro della Stazione ferroviaria per poi proseguire per la Barriera; la linea 21, che da Martorano procede verso Gambettola, devierà su Via Vigne per raggiungere Via Trovanelli, dove c’è la fermata, e proseguirà verso la Scuola media Plauto saltando la Barriera, solo nella corsa mattutina, terminando la corsa a Calisese e Gambettola. In conclusione, la linea 11, da San Giorgio Bagnile, devierà su Via 25 aprile, arriverà su Via Vigne e Via Trovanelli, dove c’è la fermata, e proseguirà per la Barriera seguendo il suo percorso giornaliero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *