CESENA. Mondo della scuola e monopattini in città, la Settimana europea della Mobilità 2020 prende avvio con una serie di iniziative: prima ciclofficina scolastica e lancio di due percorsi

Inizia domani, mercoledì 16 settembre, la Settimana Europea della Mobilità, giunta quest’anno alla
19esima edizione, e diventata un appuntamento fisso per i Comuni e per tutti i cittadini che vogliono
impegnarsi sulla strada della sostenibilità e del miglioramento della qualità della vita delle nostre città.
Ogni anno, dal 16 al 22 settembre, tutte le città europee festeggiano la mobilità sostenibile con lo scopo
di lanciare nuovi messaggi di cambiamento e di rinnovamento degli stili di vita delle rispettive comunità.
Quest’anno inoltre l’iniziativa assume una maggiore valenza in relazione ai trasporti e all’avvio dell’anno
scolastico, certamente condizionati dall’emergenza sanitaria in atto, e all’arrivo in città dei monopattini
elettrici.
Il Comune di Cesena, nell’ambito del progetto #cambiamomarcia, aderisce alla Settimana facendo il
punto sui risultati raggiunti dal progetto: ad oggi le persone (ben 571 negli ultimi tre anni) che hanno
deciso di lasciare l’auto o la moto in garage, tra Cesena e Cesenatico, hanno risparmiato
complessivamente 93.568 euro di carburante sottraendo all’ambiente 156.740 kg/anno di Co2. Un
primo incontro della rete a supporto dei mobility manager scolastici è stato organizzato
giovedì 10 settembre in occasione della partenza delle attività dei Nidi e delle Scuole d’Infanzia. Nel
corso della mattinata, partecipata da associazioni ed esperti, l’Assessora alla Mobilità sostenibile e alla
Viabilità Francesca Lucchi ha condiviso le Linee guida a servizio della mobilità scolastica post-Covid
redatte da ARPAE e RES con lo scopo di fornire uno strumento con indicazioni pratiche per
proseguire, in sicurezza, gli spostamenti casa-scuola.
Il prossimo evento è invece fissato per domenica 20 settembre. Si tratta dell’iniziativa
“Monopattino si, ma in sicurezza” organizzata in Piazza della Libertà da Helbiz per sensibilizzare
all’uso corretto dei monopattini elettrici in città. “Questo innovativo modo di spostarsi in città –
commenta l’operatore che si è aggiudicato il bando a Cesena – va letta come un’opportunità
importante, complementare e sinergica al trasporto pubblico locale e a quello privato ma si deve
svolgere in condizioni di massima sicurezza per tutti, tanto per coloro che noleggiano questi mezzi sia
per i pedoni”.
Spazio alla mobilità sostenibile e a tutela dell’ambiente con la partenza, martedì 22 settembre, della
prima ciclofficina scolastica alla Scuola media “Viale della Resistenza” e con la conseguente
consegna di 23 nuove bici. Nell’occasione sarà realizzata una biciclettata con gli alunni dalla sede dello
stabilimento “Vicini” alla scuola in Viale della Resistenza con tappa in Piazza del Popolo dove ci sarà
un momento pubblico alla presenza dell’Amministrazione comunale. Sempre lasciando al centro delle
iniziative il mondo della scuola, lunedì 5 ottobre, partiranno le linee Piedibus, che l’anno
scolastico precedente, prima della brusca interruzione, erano attive in 22 e hanno coinvolto
quasi 600 bambini passeggeri con 221 accompagnatori volontari. All’uscita da scuola saranno

organizzati banchi informativi per le iscrizioni e per diffondere le linee guida per muoversi in sicurezza,
inoltre resteranno aperte fino al 15 ottobre le iscrizioni per le classi che intendono aderire ai percorsi
didattici gratuiti di educazione alla mobilità sostenibile.
Centrale, nel calendario di momenti previsti all’interno della Settimana europea della Mobilità, sarà la
presentazione pubblica di giovedì 24 settembre, al Palazzo del Ridotto, del Piano urbanistico generale e
del Piano urbano della Mobilità Sostenibile, due percorsi paralleli fondamentali per disegnare la Cesena
del futuro.

INTERVENTI STRUTTURALI. Proseguono i lavori per la riqualificazione della via Emilia – 2°
stralcio, opera finanziata, tramite il progetto #CAMBIAMOMARCIA, dal Ministero dell’Ambiente. Sul
lotto A, si è conclusa la realizzazione della rotonda in via Gramsci, anche con la sistemazione e messa
in sicurezza degli attraversamenti e del parcheggio antistante la rotonda. Sul lotto B, sono in atto i
lavori per la realizzazione di una rotonda che collega viale Matteotti, viale Cattaneo e via Fogazzaro.
Sono invece già terminati i lavori di sistemazione del manto stradale, e delle aree verdi che cingono i
percorsi delle piste ciclo – pedonali, come previste dal progetto dell’opera. Infine, sono stati installati gli
impianti di illuminazione sui tratti di pista realizzati.

Sempre a vantaggio della mobilità sostenibile e in sicurezza, si sono concluse inoltre alcune opere
proposte dai cittadini alL’39;interno di “Carta Bianca”: sistemazione di via Anna Frank, sistemazione del
parcheggio antistante la Scuola Primaria di Ponte Abbadesse; lavori stradali in prossimità dell’area
scolastica di Villarco, nel quartiere Oltresavio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *