Cesena. Svolta nel delitto Gigli, sarebbe stato ucciso per gelosia e la folla avrebbe linciato il suo assassino

C’è una svolta nel delitto Gigli, il cesenate ucciso a colpi di pietra in Brasile nella piccola località dove si era trasferito dopo la pensione. In un primo momento si era pensato ad una rapina finita male ma poi sarebbe emerso dalle indagini che il 64enne di Cesena è stato ucciso per gelosia perché il presunto omicida, un 39enne, lo avrebbe visto in atteggiamenti intimi con la ex moglie. A quel punto, dopo l’omicidio una folla inferocita avrebbe linciato l’assassino che ad oggi risulterebbe ancora latitante ma che potrebbe anche essere stato ucciso a sua volta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *