Cesenatico. Al via dal 1 novembre il porta a porta nella zona a monte della ferrovia

Al via dal 1 novembre il porta a porta nella zona a monte della ferrovia di Cesenatico

La raccolta domiciliare interesserà circa 5.000 utenze e sarà di tipo misto nelle zone residenziali attraversate dalla via Cesenatico, di Villamarina e lungo la Statale Adriatica fino a Piazzale della Rocca, mentre in quelle extraurbane e artigianali sarà integrale


Parte lunedì prossimo per circa 5.000 utenze della zona residenziale, extraurbana e artigianale di Cesenatico il progetto di rinnovo del sistema di raccolta dei rifiuti, avviato nel 2017, per migliorare il decoro cittadino, la quantità e qualità della raccolta differenziata e per promuovere una gestione responsabile dei rifiuti da parte di tutti i cittadini. Il progetto prevede l’estensione del porta a porta fino a completamento del territorio a monte della ferrovia, dove partirà l’1 novembre, mentre la parte turistica verrà riorganizzata entro la metà del 2022.

 

La finalità del progetto è di migliorare la raccolta differenziata per recuperare quantità sempre maggiori di materiali riciclabili (come organico, plastica, vetro, carta), che restano risorse preziose per l’ambiente. Attualmente nel territorio comunale di Cesenatico la percentuale di raccolta è del 51% mentre l’obiettivo da raggiungere è il 70%, come previsto dal Piano Regionale dei Rifiuti.

 

Il nuovo sistema di raccolta domiciliare misto e integrale

Nelle zone residenziali delle frazioni attraversate da via Cesenatico (Bagnarola, Villalta, Borella, via Campone fino alla frazione di Sala), a Villamarina (zona a monte della ferrovia) e lungo la Statale Adriatica fino a Piazzale della Rocca, la raccolta stradale dei rifiuti urbani sarà trasformata in porta a porta ‘misto’, che prevede la raccolta a domicilio di indifferenziato e organico, mentre per tutte le altre tipologie (carta/cartone, vetro, plastica/lattine e verde/potature) rimarranno i cassonetti stradali per la raccolta differenziata.

Nelle zone extraurbane e artigianali – che comprendono tutte le vie del forese; le aree produttive di via Balitrona a Bagnarola, via San Pellegrino a Villalta e via Castellaccio a Sala; le vie Fossa, Masini e del Lavoro a Villamarina e la Statale Adriatica fino a Zadina – è previsto un sistema di raccolta domiciliare ‘integrale’, in giorni e orari prestabiliti, che interesserà tutte le tipologie di rifiuti: organico (scarti di cucina), carta/cartone, plastica/lattine, vetro e indifferenziato.

Alle utenze che non avessero ancora ricevuto il kit standard (composto da contenitori e calendario) per l’avvio del porta a porta, possono ritirarlo presso la sede di Hera di Pievesestina in via F. Kossuth 195, Cesena (dal lunedì al sabato dalle ore 7.45 alle ore 13.30) o presso la Stazione Ecologica di Savignano in via Rossellini ogni sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.00.

Si ricorda che le attrezzature saranno consegnate esclusivamente agli intestatari della bolletta TARI o a persona diversa solo se dotata di delega, compilata insieme con la copia del documento di riconoscimento del delegante.

Buone regole per differenziare i rifiuti

E’ importante ricordare che nel contenitore dei rifiuti indifferenziati va conferito solo ciò che rimane, dopo aver separato bene tutti i rifiuti differenziabili. Inoltre, gli addetti alla raccolta dell’indifferenziato svuoteranno solamente il contenitore consegnato. Uno o più sacchi depositati in strada, sui quali gli operatori apporranno un adesivo risalente all’infrazione, non saranno prelevati e verranno considerati a tutti gli effetti scarichi abusivi, come da Regolamento Comunale.

I canali di contatto Hera dedicati ai nuovi servizi

Per eventuali richieste di chiarimenti sull’avvio dei nuovi servizi è possibile contattare il numero verde dedicato 800.862.328.  Per informazioni e segnalazioni sono inoltre disponibili l’apposita sezione del sito www.gruppohera.it e l’app di Hera Il Rifiutologo, scaricabile gratuitamente per iPhone/iPad e Android – oggi integrata con Alexa, l’intelligenza artificiale di Amazon – su www.ilrifiutologo.it.

 

 

 

Le parole del Sindaco Matteo Gozzoli

 

“Il passaggio al sistema di raccolta “Porta a Porta” è un passaggio molto importante per Cesenatico e rappresenta una priorità della nostra amministrazione passata e anche di questa appena insediata: grazie a questa metodologia puntiamo a raggiungere e superare la quota del 70% per quanto riguarda la differenziazione dei rifiuti, migliorando così gli standard di una città come Cesenatico che già si sono alzati nei passati cinque anni. Chiediamo la collaborazione dei cittadini e delle imprese, soprattutto in questo primo periodo che sarà, per ovvi motivi, di adattamento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *