Fascisti e ipocriti … di Sergio Pizzolante

C’erano i fascisti in piazza l’altro giorno? Si.
È fascismo l’assalto alla Cgil? Si.
Bisogna sciogliere Forza Nuova? Si.
Ok! Va bene. Bisogna essere risoluti.
Però, però, ci sono ipocriti fra coloro che gridano al fascismo degli altri? Si.
Voglio dire, c’è qualcosa di fascista, nei Gilet Gialli che sfasciano vetrine e incendiano le automobili a Parigi? Si.
Allora c’è qualcosa di fascista in alcuni ministri del Governo italiano.
Che ci faceva Di Maio con i Gilet Gialli?
C’è qualcosa di fascista in Grillo che accusa una ragazza stuprata di aver denunciato in ritardo? Si
C’è qualcosa di fascista nel Vaffa di Grillo che impala in piazza i volti dei nemici, per consentire ad ogni fascista che passa di sputargli addosso? Si.
C’è qualcosa di fascista nel Rousseau di Casaleggio? Si.
C’è qualcosa di fascista nel Grillo che dichiara finita la Democrazia e inutile il Parlamento? Si.
Allora, allora, perché i 5 stelle, sono diventati il desiderio più grande del Pd?
Gli alleati strategici.
Perché gli antifascisti che gridano al ritorno del fascismo vedono le ambiguità solo nella Meloni e in Salvini e non in Grillo e compagnia!
Perché?
Perché sono ipocriti.
Sergio Pizzolante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *