Fitch sbugiarda il governo su Pil e debito

Ci sono sette buone ragioni per cui chi condivide il credo liberale, e in particolare quello liberale cristiano, e ama l’Italia deve chiedere il Mes sanitario. La prima è la stima del nostro deficit nel 2020 dell’agenzia di rating Fitch che lo pone al 10% e non al 9% come nel Def (Documento di Economia e Finanza) del ministro dell’Economia. Fitch nega anche che nel 2021 il deficit si possa dimezzare, come nel Def. Il 10% di deficit è un punto critico psicologico e quantitativo, come la goccia che può fare traboccare il vaso. Rende meno agevoli le emissioni di debito pubblico sul mercato aperto ed accresce il rischio per le banche che ne hanno molto. Il Mes sanitario, che dà 18 miliardi all’anno per il 2020 e il 2021, a tasso zero, riduce il deficit di 2 punti di Pil ed è un salvagente per la nostra sovranità finanziaria, che sta a cuore ai liberali e a chi ama l’Italia. La seconda ragione per cui ciò è liberale è che riduce l’onere per interessi del bilancio pubblico, e quindi la pubblica spesa e il rischio di nuove tasse. La terza ragione per cui il Mes è un salvagente liberale è che, nel pensiero liberale, l’Europa è un insieme di Stati sovrani, che mettono in comune alcuni elementi di libertà, come l’adesione all’euro, per potere sviluppare meglio gli altri, ossia operare nel mercato europeo, avvalendosi del credito in euro. Come dice il governatore della Banca di Italia, Ignazio Visco, in questo modo si riduce l’emissione di debito pubblico italiano che va a finire sul mercato finanziario, lasciando più spazio agli atri operatori. La quarta ragione per il Mes sanitario è che quella sanitaria è una spesa corrente ed i liberali sono in genere contro il debito pubblico per la spesa corrente. Il Mes sanitario non solo è a tasso zero, è anche un debito che ci costa meno del suo totale, perché l’Italia è creditrice del Mes, sia pure per un importo inferiore. La quinta ragione per questa adesione è che comporta una apertura al gruppo popolare nel Parlamento europeo, rafforza Forza Italia che vi partecipa e può preludere a una adesione ad esso. Ciò ci dà peso nelle decisioni di investimento del Recovery Fund, ovvero Next Generation Eu. La sesta ragione per cui ciò è liberale è che il Mes sanitario serve alle Regioni e lo sviluppo delle autonomie regionali fa parte del principio liberale di sussidiarietà, in particolare propugnato della scuola dell’economia sociale di mercato di Friburgo e di Ropke, cioè la terza via neoliberale. La settima è che, nel caso di dissesto finanziario, la finanza cinese è pronta a «soccorrerci», come dimostra il fatto che è al 35% in Cassa Depositi e Prestiti Reti e al 5% in Autostrade per l’Italia. La terapia finanziaria in euro per un liberale è di gran lunga meglio di quella di Pechino, che piace a Di Maio & Co.



Fonte originale: Leggi ora la fonte