FUSIONI, MONTEVECCHI (LEGA ER): “ACCOLTE LE NOSTRE OSSERVAZIONI SU PDL ANNESSIONE MONTECOPIOLO-SASSOFELTRIO IN EMILIA ROMAGNA”


BOLOGNA, 23 NOV – “Accolte le nostre osservazioni poste in Commissione I e portate oggi in aula sul PDL regionale concernente il distacco dei Comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio dalla Regione Marche e la loro aggregazione alla Regione Emilia-Romagna”. Così il consigliere regionale riminese, Matteo Montevecchi, come relatore di minoranza, commenta l’approvazione del Progetto di Legge regionale.

“Nel testo originale del Progetto di legge regionale, nell’articolo 6, comma 2, lettera A, veniva posto un vincolo di tre mesi per il recepimento della disciplina regionale dell’Emilia Romagna relativa al contributo di costruzione. Nel medesimo articolo, comma 2, lettera B, veniva posto il termine del 31 dicembre 2022 per avviare il processo di adeguamento degli strumenti urbanistici alla nostra legislazione regionale, ovvero alla procedura che porterà all’adozione del PUG. Sempre nell’articolo 6, il comma 3, precludeva l’avvio di ulteriori procedimenti urbanistici attuativi dell’attuale pianificazione dopo il 31 dicembre 2022” argomenta Montevecchi.

“Concedere un lasso di tempo così breve non ci sembrava opportuno e già in Commissione I, il 17 novembre, avevo annunciato l’intenzione di presentare emendamenti in tal senso – sottolinea il consigliere regionale della Lega e prosegue – Dopodiché abbiamo trovato la convergenza da parte della maggioranza sulle nostre osservazioni e quindi abbiamo presentato un emendamento Rossi-Montevecchi per chiedere la proroga fino al 31 dicembre 2023 delle questioni sopracitate”.

“Altro punto che destava preoccupazione e che avevo sollevato in Commissione I, è quello relativo ai tempi di recepimento della normativa relativa agli impianti termici, trattata nell’articolo 11 del Progetto di legge regionale. Per questo abbiamo presentato un emendamento a mia prima firma, sottoscritto anche dalla collega Rossi (relatore di maggioranza), attraverso cui abbiamo chiesto di riconoscere un termine più ampio, ovvero al 31 dicembre 2022 per effettuare gli adempimenti previsti dalla disciplina vigente nella Regione Emilia Romagna per quanto concerne gli impianti termici esistenti, ubicati nel territorio dei Comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio”.

“Credo sia importante riconoscere e celebrare l’annessione dei comuni Montecopiolo e Sassofeltrio alla Regione Emilia Romagna e alla Provincia di Rimini, un risultato frutto della volontà popolare, che è stato ottenuto nonostante barricate e ostacoli che in questi anni sembrava difficile superare” conclude il consigliere regionale riminese Montevecchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *