GREEN PASS. LEGA: SEMPRE VIVA L’ANIMA ILLIBERALE E COERCITIVA DEL PD

Cesena, 3 settembre. “La Lega non ha mai giocato con la pandemia. Questo sia ben chiaro al segretario comunale del Pd Lorenzo Plumari che, al contrario, dovrebbe essere preoccupato dalle derive illiberali e coercitive che sopravvivono nel suo partito. Il Pd e il mainstream stanno arroventando un dibattito che dovrebbe rimanere in ambiti di rispetto civile, proprio per evitare derive di antagonismo nella società. La Lega era ed è tuttora contraria a obblighi attraverso strumenti surrettizi, discriminazioni e sanzioni. Chiediamo a gran voce che si possano utilizzare i tamponi salivari rapidi anche a tappeto, quando se ne ravvisi la necessità, a titolo gratuito. Plumari, come altri esponenti piddini, appare non solo sconnesso dalla realtà, ma travisa pregiudizialmente la nostra posizione. L’impressione è che ci sia un’area consistente, che abbraccia parte della politica, media, sanità, a cui fa gioco il perdurare del clima di paura e di guerra santa nei confronti di chi è scettico, anche se non fa parte dei no-vax. Nessuno, tantomeno la Lega, nega la necessità di attenzione al contagio e di salvaguardare nei modi corretti la salute delle persone, ma non ci coinvolge la logica punitiva del Pd. Crediamo tuttora che i cittadini debbano essere correttamente informati sulla situazione e persuasi in modo chiaro e trasparente sulla necessità di vaccinarsi. L’Italia raggiungerà a brevissimo l’80 per cento della popolazione vaccinata, una percentuale molto alta che dovrebbe rassicurare. Noi non siamo certamente no-vax e crediamo anche che il paventato ‘esercito’ no-vax sia solo nella testa di chi vuole emarginare strumentalmente una parte degli italiani. Condanniamo qualunque uso di violenza fisica e verbale, ma siamo convinti anche che questo clima sia alimentato proprio da quell’area politica e mediatica che da due anni non fa che soffiare sul fuoco, anche legittimando la restrizione di alcuni diritti e libertà”.
Così in una nota il gruppo Lega risponde al segretario del PD Lorenzo Plumari.

Lega Romagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *