L’emergenza dello Stato … di Sergio Pizzolante

Lo stato di emergenza è l’emergenza dello Stato. Dice Cassese che si fa una discussione inutile sullo stato di emergenza. Dice che non si capisce cosa sia, qual è l’emergenza.
Si dichiara l’emergenza perché non si riesce a fare cose normali con procedure normali.
Comprare le siringhe? Come si fa?
Aprire un nuovo reparto Covid, come si fa?
Con le procedure normali non si riesce. Durante questa pandemia. Per la prossima, può darsi. Ma ne abbiamo bisogno adesso. Allora con lo “stato di emergenza” si fa.
Quindi lo stato di emergenza serve a fare cose normali, che con le procedure normali non si riescono a fare.
Allora qual è il vero stato di emergenza? La normalità delle procedure e delle burocrazie e delle magistrature, che impediscono allo Stato di fare cose normali.
Quindi l’emergenza è lo Stato.
Ecco, si occupano di questo le Meloni, i dottoroni e i professoroni difensori della Costituzione e della “libertà”?
Piangono per lo stato di emergenza e non per l’emergenza dello Stato.
Ah, Lama manca anche a me.
E anche Carniti.
E anche Benvenuto.
Sergio Pizzolante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *