LONGIANO. TRAVERSARE L’INVERNO AL TEATRO PETRELLA

TRAVERSARE L’INVERNO AL TEATRO PETRELLA DI LONGIANO

DA GENNAIO AD APRILE SEI NUOVI SPETTACOLI DI TEATRO E MUSICA

SI PARTE L’8 GENNAIO CON L’ENERGIA DI VALENTINA LODOVINI

IN TUTTA CASA LETTO E CHIESA

A FEBBRAIO LA LETTERA DI PAOLO NANI

IL 12 MARZO IL CIRCO TEATRO POETICO DI MARTINA NOVA

PER LA MUSICA IN ARRIVO DAVIDE SHORTY, IL RAPPER MODER

E SARAH JANE GHIOTTI CON IL SUO VIAGGIO MUSICALE INTORNO A PIERO CIAMPI

Traversa l’inverno

in fondo a un brutto anno,

dondolando una lanterna antivento

mentre si muove in un capanno

un bracciante tra le ombre.

(Ragazzo servo, Seamus Heaney Da Traversare l’inverno)

Longiano, 21 dicembre 2021 – Siamo tutti braccianti tra le ombre ma una lanterna antivento ci è data: quella che trasmette la luce del teatro. È con questo spirito che Cronopios invita, all’affacciarsi del nuovo anno, a un rinnovato appuntamento con il Teatro Petrella di Longiano, con la programmazione della stagione teatrale 2022: sei nuovi spettacoli (tra prosa e musica) da gennaio ad aprile per un cartellone che si è voluto intitolare “Traversare l’inverno” (Wintering out), prendendo ispirazione dai versi del poeta irlandese Seamus Heaney, parsi quanto mai appropriati al periodo che stiamo ancora tutti vivendo. Dopo il progetto speciale Vanagloria (4-12 dicembre 2021), un invito a tornare a teatro, luogo vocato a dissotterrare storie ed emozioni.

A dare il “tono” ad un cartellone che prova a non lasciarsi sopraffare dalle continue difficoltà legate alla pandemia, sabato 8 gennaio (ore 21) in programma un vero e proprio spettacolo cult: Tutta casa, letto e chiesa, scritto da Dario Fo e Franca Rame. Una pièce dirompente sulla condizione femminile che debuttò nel 1977 a Milano, in appoggio ai movimenti femministi, e che viene riproposto con rigore e vigore interpretativo da Valentina Lodovini, noto volto televisivo e cinematografico, già vincitrice del David di Donatello come miglior attrice non protagonista per il film Benvenuti al Sud. Diretta da Sandro Mabellini, la Lodovini interpreta diverse figure di donna, dalla casalinga, all’operaia, all’Alice senza meraviglie.

Altro titolo cult, La lettera di Paolo Nani, in scena al Petrella martedì 8 febbraio. Dal 1992 questo spettacolo-emblema della potenza della messa in scena teatrale è in perenne rappresentazione ai quattro angoli del globo. L’hanno visto in Groenlandia e in Giappone, in Argentina e in Spagna, in Norvegia e in Italia. Le repliche sono ormai oltre 1800. Il meccanismo perfetto della drammaturgia unito alla bravura e alla presenza scenica di Paolo Nani, continuano a stupire, anche dopo averlo visto decine di volte. Uno one man show e una scena ridotta all’essenziale, con un tavolo e una valigia di oggetti che riescono a dar vita a 15 micro storie, tutte contenenti la medesima trama.

Gli oggetti e il corpo dell’attore sulla scena, in questo caso un’attrice, sono alla base anche de Il viaggio di Crinolina, di Martina Nova, con Martina Nova e Roberto Vigliotti, in programma il 12 marzo. Uno spettacolo di circo teatro poetico. Poesia e umorismo si intrecciano in una storia dove la vera protagonista è Crinolina, un oggetto che prende forme e anime differenti trasformando l’ambiente circostante.

LA MUSICA

Un’altra voce femminile, quella di Sarah Jane Ghiotti, cantante, arrangiatrice, compositrice, autrice, direttrice di coro, insegnante di jazz, aprirà il 22 gennaio la sezione musica. Con il concerto Non siamo tutti eroi, titolo del nuovo disco in uscita a gennaio e anticipato in questi giorni dal singolo L’amore è tutto qui, Sarah Jane Ghiotti affronta il proprio faccia a faccia con il cantautorato di Piero Ciampi. Il disco tenta di fare rivivere catarticamente il difficile e controverso rapporto del cantautore toscano con la donna, attraverso l’esecuzione da parte di organici interamente femminili dei suoi arrangiamenti.

Alla scena musicale giovanile guardano invece i successivi appuntamenti. Quello del 18 febbraio, con il concerto di Moder, il rapper ravennate che scrive canzoni nascosto nelle nebbie della provincia. È uscito la scorsa estate il suo EP Acrobati. Moder sarà affiancato dal suo “allievo” Thomas Cangini Bertoli, in arte Y0, giovanissimo rapper (classe 1999), anche lui di Ravenna, e dall’Orchestra del Duca, in collaborazione con il progetto Trasporti Eccezionali.

Sabato 2 aprile, infine, salirà sul palco del Teatro Petrella il cantautore, rapper e producer di Palermo Davide Shorty accompagnato dalla Straniero Band. Dopo numerosi concerti in tutta Italia, la partecipazione a X-Factor nel 2016 e all’ultima edizione di Sanremo (dove vince i Premi Dalla, Jannacci e Lunezia per il brano “Regina”), lo scorso luglio è uscito il suo nuovo singolo “CANTI ANCORA?!”, con la collaborazione del suo ex giudice e amico Elio.

Non mancherà, come negli ultimi anni, lo spazio dedicato alla danza, con la riproposizione nei mesi di maggio e giugno del percorso di accoglienza e residenza per creazioni coreografiche Vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi, in collaborazione con L’arboreto Teatro Dimora di Mondaino.

Il cartellone della stagione 2022 del Teatro Petrella è un progetto di Cronopios e Comune di Longiano. L’immagine del manifesto è tratta dall’opera Rivedendo la natura di Giuliano Babini, in collaborazione con la Fondazione Tito Balestra Onlus.

INFORMAZIONI E BIGLIETTI: i biglietti possono essere acquistati su www.vivaticket.it e in tutti i punti Vivaticket. BIGLIETTERIA PETRELLA: 0547 666008. Mail: info@ilteatropetrella.it

www.teatropetrella.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *