Portamozziconi in comodato d’uso gratuito per migliorare l’ambiente e il decoro urbano

Per contrastare il fenomeno dei mozziconi di sigaretta gettati a terra, fonte di inquinamento ambientale ma anche di degrado urbano, il Comune di Cesena mette a disposizione di esercenti di bar, ristoranti e negozi con vendita alimenti, appositi contenitori da collocare all’esterno delle attività, per raccogliere in modo più efficiente questo tipo di rifiuto. 

I portamozziconi verranno distribuiti fino ad esaurimento in occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, che quest’anno si tiene dal 21 al 29 novembre, come iniziativa per  sensibilizzare i cittadini ad una corretta gestione dei rifiuti, in un rapporto di reciproca collaborazione con i gestori dei pubblici esercizi.

Che caratteristiche ha il contenitore?
Il portamozziconi è un cilindro di acciaio inox di colore nero, di 50 cm di altezza e 10 cm di diametro, che può essere posizionato su un apposito piedistallo oppure fissato al muro.
Viene consegnato con tutto l’occorrente per il montaggio: fissaggi, staffe, viti, bulloneria e istruzioni. Per ulteriori informazioni visita il sito del produttore.
Può contenere un elevato numero di mozziconi per cui la gestione (a carico dell’esercente) è veramente minimale.

Come ottenere un portamozziconi per la propria attività?
Possono farne richiesta sin da ora i titolari di utenze non domestiche regolarmente iscritte a ruolo TARI relative ad attività di ristorazione e pubblici esercizi ubicate nel Comune di Cesena.

E’ sufficiente compilare e inviare il comodato d’uso gratuito in allegato (senza firmarlo) all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata del Comune di Cesena: protocollo@pec.comune.cesena.fc.it, con il seguente oggetto: “Richiesta di portamozziconi al Settore Ambiente”.

Il richiedente sarà quindi ricontattato per concordare la consegna del portamozziconi, in occasione della quale si procederà alla sottoscrizione sul posto del comodato d’uso gratuito precedentemente inviato (con firma del titolare).

   


Fonte originale: Leggi ora la fonte