Presentazione del libro di Chiara Pascucci: “Paglia e lustrini”

Una serata speciale per un piccolo libro denso di bellezza.
L’attrice LELIA SERRA (Genova 1952) leggerà alcuni racconti con intervalli musicali eseguiti al violoncello da DAMIANO PULITI.
Si tratta di undici racconti legati al mondo del circo, metafora e chiave di lettura delle vicende dei protagonisti.
La struttura del libro che viene presentato è sostenuta da tre racconti che fanno riferimento diretto al circo e sono tra loro interconnessi, disposti all’inizio (la ballerina), a metà (il giocoliere) e alla fine (il pagliaccio).

Nel primo racconto una ballerina vive in maniera conflittuale il rapporto con la madre e di conseguenza con la vita errante che ha scelto. Nel secondo racconto la tigre è un ragazzo ribelle che si mette nei guai cercando di ottenere l’attenzione del padre.
Il monologo della donna cannone è il racconto di una dieta affrontata per recuperare gli aspetti sociali della vita come l’amicizia e l’amore.
I funamboli sono due amici che non hanno avuto il coraggio di diventare amanti e decidono il loro destino con un dialogo muto in cordata sulle montagne.
Come i protagonisti e le comparse delle nostre vite che sono a volte tigri (i figli ribelli), a volte funamboli (gli amici coraggiosi), a volte illusionisti (coloro che usano l’inganno) o i lanciatori di coltelli (marito e moglie
che si feriscono con parole affilate) ed infine pagliacci, quelli che si incontrano ed alleggeriscono le incertezze della vita con tentativi goffi ma efficaci di riportarci a galla.
Chiara Pascucci come una moderna cantastorie reinterpreta la vita unendo storie e metafore con l’illusione dello spettacolo circense che apre i suoi tendoni ai sogni e alle aspettative di ognuno di noi.


Fonte originale: Leggi ora la fonte