Ravenna. Pratiche da Medioevo nell’allevamento di visoni, dilaga il contagio da Covid-19

Anche l’Italia (esattamente come la Danimarca, i Paesi Bassi, la Spagna, gli Stati Uniti e la Svezia) è stata interessata dalla diffusione del coronavirus all’interno degli allevamenti di visoni. Questi animali sarebbero particolarmente sensibili al virus, introdotto da allevatori infetti. Gli allevamenti andrebbero dunque immediatamente chiusi – è l’appello dei 5stelle – perché se c’è un problema legato all’emergenza sanitaria, si pone inevitabilmente anche una questione etica nel privare i visoni della propria libertà con il fine di farne delle pellicce. Mentre è già avvenuta la chiusura dello stabilimento di Carpi, ve ne sono due ancora aperti e sono quelli di Ravenna e Cesena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *