Regione. In Emilia-Romagna si è registrato un lento ma costante incremento dei casi di coronavirus

In Emilia-Romagna si è registrato un lento ma costante incremento dei casi di coronavirus, più di 80 su 100mila abitanti (Rt a 1.23) e l’area maggiormente interessata è la Romagna. La fascia della popolazione più coinvolta è quella che va dai 6 ai 13 anni di età, meno casi nelle altre fasce grazie alla copertura vaccinale. Picco nelle case residenze per anziani a metà ottobre, con alcuni decessi. L’occupazione delle terapie intensive è passata, da ottobre, dal 3% al 5% (la soglia considerata di sicurezza è del 10%), mentre i ricoveri ordinari Covid-19 arrivano al 5,3% (la soglia ‘limite’ è del 15%). Questo il quadro che emerge dall’informativa in commissione Politiche per la salute e politiche sociali dell’Assemblea legislativa regionale, da parte dell’assessorato alla Salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *