Romagna. PETITTI CANDIDATO SINDACO, RANCAN E MONTEVECCHI (LEGA ER): “SI DIMETTA DA PRESIDENZA ASSEMBLEA LEGISLATIVA, RUOLO DI RAPPRESENTANZA E NON POLITICO”

PETITTI CANDIDATO SINDACO, RANCAN E MONTEVECCHI (LEGA ER): “SI DIMETTA DA PRESIDENZA ASSEMBLEA LEGISLATIVA, RUOLO DI RAPPRESENTANZA E NON POLITICO”

BOLOGNA, 8 NOV – “Se la presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna, Emma Petitti, ha deciso di candidarsi sindaco di Rimini, è liberissima di farlo, ci mancherebbe. Tuttavia, correttezza istituzionale imporrebbe che facesse un passo indietro in Regione, dimettendosi dall’incarico di presidente dell’Assemblea legislativa” Lo chiedono il capogruppo della Lega ER, Matteo Rancan, ed il consigliere regionale riminese, Matteo Montevecchi, che richiamano Petitti “al suo ruolo istituzionale, che deve essere non solo di garanzia ma anche di rappresentanza di tutti i gruppi politici che siedono in aula”.

“E’ evidente – spiegano Rancan e Montevecchi – che la candidatura a primo cittadino di Rimini di Petitti è in conflitto col ruolo che ricopre in Regione, incarico per il quale lei, a differenza degli altri componenti dell’ufficio di presidenza, è stata eletta sulla base di un sostegno politico raggiunto anche coi voti delle forze di centrodestra. Da qui la necessità di un suo passo indietro: non può rappresentare contemporaneamente gli interessi del Pd, in quanto candidata, e quelli delle forze di centrodestra, cui è tenuta dal suo ruolo di presidente dell’Assemblea Legislativa” concludono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *