San Piero in Bagno. Ricorrenza dei 100 anni dalla nascita di Alceo Moretti cittadino onorario di Bagno di Romagna

 

San Piero in Bagno, 13 maggio 2021

 

Ricorrenza dei 100 anni dalla nascita di Alceo Moretti cittadino onorario di Bagno di Romagna.

 

Cari Cittadini,

Vi informo che oggi ricorrono i 100 anni dalla nascita di Alceo Moretti (Pesaro, 13.05.1921 – Ancona, 14.09.2012), al quale il 29.09.2010 il Consiglio Comunale del nostro Comune concesse la cittadinanza onoraria.

 

Alceo Moretti è stato un personaggio di spicco della comunicazione ed in tanti altri settori, dallo sport allo spettacolo, dalla politica al mondo dei media, in ognuno dei quali si è contraddistinto per creatività, lungimiranza, estro e passione.

 

Nel campo della comunicazione Alceo Moretti ha scritto nelle colonne del Corriere della sera e della Gazzetta dello sport e si è contraddistinto per la fondazione della televisione privata TeleMilano, successivamente venduta a Silvio Berlusconi e divenuta Canale5. Ha contribuito alla nascita della FERPI (Federazione Relazioni Pubbliche Italiana) e ideato campagne di informazione e pubblicitarie in tutto il mondo, comprese quelle elettorali dei presidenti Kennedy e Nixon. Per oltre 30 anni ha condotto la trasmissione di approfondimento settimanale “Gli incontri di Alceo Moretti”, con oltre 1.000 puntate andate in onda. Ha intervistato personaggi di primo rilievo in vari campi.

 

Grande appassionato e cultore di sport, passò poi all’insegnamento come allenatore della nazionale femminile di atletica leggera e poi nel ciclismo, nell’ambito del quale creò 11 squadre professioniste, con atleti del calibro di Fausto CoppiFranco Bitossi e Federico Bahamontes, con cui vinse il tour de France nel 1959.

 

Durante la guerra è stato ufficiale dei Bersaglieri. Entrato successivamente nella resistenza tra Romagna e Marche, è diventato poi membro del governo provvisorio del Comitato di Liberazione Nazionale delle Marche.

 

Alceo Moretti aveva anche un legame con il nostro Comune. Legato da vincoli di parentela con Cesare Portolani, il padre di Alceo è vissuto a San Piero, ove aveva un capannone di pollame nell’area in cui sorge la falegnameria di “Cecchino”.

 

Come ricorda la delibera del Consiglio di conferimento della cittadinanza onoraria, nel 1943 Alceo Moretti, ufficiale dei bersaglieri, si rifugiò a San Piero dal parente Portolani per evitare l’arruolamento nell’esercito di Salò. Nel 1944 fu catturato dai tedeschi  e recluso in prigione nella Caserma  dei Carabinieri di Bagno di Romagna, ove, come ha raccontato lo stesso Moretti, proprio i Carabinieri inscenarono una sparatoria e lo fecero fuggire su un carro fingendo un assalto da parte di un gruppo di partigiani.

 

Alceo Moretti è sempre ritornato a San Piero con la famiglia e si è anche impegnato per cercare di risolvere il problema della crisi della “Simona”.

 

A cento anni dalla sua nascita, ricordiamo con onore questo nostro cittadino onorario, per il quale ho inviato un saluto in rappresentanza della nostra Comunità ai figli Giorgio, Sergio e Renata. Con l’occasione ringraziamo anche Cesare Portolani che ne avanzò la richiesta di cittadinanza onoraria e il Consiglio Comunale che la accolse.

 

Auspicando di averVi dato un’informazione interessante, Vi porgo un cordiale saluto.

       Il Sindaco
Avv. Marco Baccini

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *